Chi siamo Mission Contatti
_
 

 

Home

Degustati per voi

 


>>Degustati per voi

Degustazioni precedenti
Verdicchio - Rosso Conero

 
 

Verde di Ca’ Ruptae 2013 – Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore D.o.c.
MONCARO – Montecarotto (AN)

Giallo paglierino con riflessi verdi, cristallino, consistente. Ottenuto con macerazione a freddo del mosto sulle bucce e successiva maturazione sur lie, regala note olfattive intense e di buona complessità, decisamente fini e corrispondenti ai sentori del Verdicchio coltivato nella zona classica su pendi collinari dolci e ben soleggiati. Al naso biancospino, acacia, ginestra, frutta bianca, erbe aromatiche e sentori minerali. Al gusto è ricco e pieno, in giusto equilibrio tra alcolicità, morbidezza, freschezza e sapidità. Riconoscimenti: 3 Viti Guida AIS Vitae 2015. Si consiglia di gustarlo con grigliata mista di pesce gratinato. L’Azienda rappresenta la realtà vitivinicola più grande delle Marche ed si avvale di tecniche a basso impatto ambientale. Comprende tre cantine situate nelle zone d.o.c. di produzione di vino verdicchio, rosso conero e rosso piceno.

Le Vaglie 2013 – Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico D.o.c.
SANTA BARBARA – Barbara (AN)

Giallo paglierino con bei riflessi verdi, cristallino e consistente. All’olfatto è fine, ha profumi ricchi e complessi di frutta bianca matura, mela, pesca, agrumati, floreali di sambuco e biancospino, erbacei di erbe aromatiche e chiusura piacevolmente mielata. Al gusto è intenso e persistente, di corpo e equilibrato. Secco, caldo, morbido, fresco e sapido, lascia in bocca un’accattivante sensazione di dolcezza che lo rende particolarmente apprezzato dai palati femminili. Per tale motivo risulta versatile negli abbinamenti con preparazioni a base di pesce come fritture e pesci al cartoccio, ma anche su crudità ed ostriche dell’Adriatico. L’Azienda si trova a 25Km dal mare Adriatico, a Barbara e da anni porta avanti un progetto di ricerca per esaltare i prodotti di questa grande terra, le Marche.


San Michele 2012
- Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore D.o.c.
VALLEROSA BONCI – Cupramontana (AN)

Colore giallo paglierino con bei riflessi verdi, cristallino e consistente. Al naso è intenso e complesso, fiori primaverili e di rovo, ma anche gialli tipici della macchia mediterranea, frutta a polpa gialla, note di agrumi ed erbe aromatiche, buona mineralità. Quello che più colpisce però è il palato, lungo, avvolgente, morbido, di buona alcolicità ed equilibrio, di corpo deciso. Riconoscimenti: 3 Viti Guida AIS Vitae 2015. Si consiglia di gustarlo con stoccafisso all’anconetana. Le uve provengono da un unico vigneto situato in contrada San Michele di Cupramontana, a 400 s.l.m. La famiglia Bonci produce vino, nel cuore delle Marche da almeno tre generazioni. Dai 30 ha di vigneto posti a 450 m slm sulle colline assolate di Cupramontana, zona tipica di produzione di verdicchio, nascono così vini e spumanti di qualità nel rispetto della tradizione.

La Posta 2012 - Verdicchio Castelli di Jesi Cl. Superiore D.o.c.
CASALETA - Serra de’ Conti (AN)

Bel giallo paglierino con riflessi verdi, cristallino e consistente. All’olfatto si apre con note floreali di biancospino e tiglio, fruttate di frutta bianca e gialla matura, susina, pesca e mela, note agrumate di pompelmo e finale tipico di salvia. Di buona mineralità è intenso, piuttosto complesso e fine. In bocca entra netto e deciso, dal gusto pieno e persistente. Bello l’equilibrio che invita alla beva. Buoni anche il corpo e la fase evolutiva. Si consiglia di gustarlo con lasagnette ai frutti di mare. L’Azienda, di tipo familiare, è situata a 300 mt s.i.m. e a 35 Km dalla costa. I vigneti si adagiano sulle pendici collinari arceviesi su terreni argilloso-sabbiosi mediamente calcarei che esaltano le caratteristiche organolettiche del vitigno Verdicchio originario.

Crisio 2011 - Castelli di Jesi Verdicchio Ris. Cl. D.o.c. g.
CASALFARNETO – Serra de’ Conti (AN)

Giallo paglierino carico con riflessi dorati, cristallino e consistente. L’olfatto è elegante e variegato. Frutta gialla matura, pesca, albicocca, prugna gialla, nespola e frutta esotica, ananas, e lichi, Sentori finali di erbe aromatiche e lieve speziatura dolce. Impatto gustativo ricco e pieno. Morbidezza e tenore alcolico in piacevole equilibrio con freschezza e sapidità lo rendono voluttuoso. Riconoscimenti: Tre Bicchieri Guida Gambero Rosso 2014 e Medaglia d’Oro Mondus Vini 2014. Si consiglia di gustarlo con capesante e molluschi gratinati al forno. L’Azienda possiede 30 ha di vigneto ed è situata nel cuore delle Marche tra Serra de’ Conti e Montecarotto, zona particolarmente vocata alla produzione di verdicchio, vitigno del quale cerca di far conoscere i segreti e l’anima ponendo estrema cura in vigna ed avvalendosi di una cantina all’avanguardia.

Casal di Serra 2013 – Verdicchio dei Castelli di Jesi C. Sup. D.o.c.
UMANI RONCHI – Osimo Scalo (AN)

 

Giallo paglierino con riflessi verdi, cristallino e consistente. Il naso regala intense note fruttate di prugna gialla, pesca, mela, agrumi e floreali di acacia e ginestra che si alternano a piacevoli sentori di salvia. Rimane in chiusura un'elegante mineralità. Il palato è fine, intenso, persistente ed equilibrato. Morbidezze e durezze giocano bene insieme per regalare una lunga persistenza gustativa sostenuta dal corpo e dalla struttura tipiche del Verdicchio. Si può gustare a tutto pasto, adatto soprattutto a piatti di pesce piuttosto elaborate e ricche. L'azienda comprende 210 ha di vigneti distribuiti su 12 appezzamenti nelle zone classiche di produzione doc delle Marche con caratteristiche uniche nella valorizzazione del territorio e dei vitigni autoctoni e si avvale delle più evolute tecniche di coltivazione e di vinificazione

Atavico 2013 – Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. D.o.c.
TERRE CORTESI NONCARO - Montecarotto (AN)

 

Giallo paglierino con riflessi verdi, non particolarmente limpido come si addice ad un vino senza solfiti aggiunti, consistente. Il naso è diretto, frutta bianca e gialla a giusta maturazione, uva, fiori di campo. Il palato riprende le sensazioni olfattive, ricorda i vini della tradizione, quelli veri, dove la mano dell'uomo non è intervenuta a modificare il gusto naturale. E' secco, caldo, morbido, con notevole freschezza e buona sapidità. Di corpo, intenso e persistente. Si consiglia di gustarlo con coniglio in porchetta. L'Azienda rappresenta la realtà vitivinicola più grande delle Marche ed si avvale di tecniche a basso impatto ambientale. Comprende tre cantine situate nelle zone d.o.c. di produzione di vino verdicchio, rosso conero e rosso piceno.

Stefano Antonucci 2012 – Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Ris. D.o.c.g.
SANTA BARBARA – Barbara (AN)

 

Giallo paglierino con riflessi verdi, brillante e consistente. Intenso e complesso all'olfatto, è ricco di frutta gialla, pesca, susina, albicocca, melone, frutto della passione, agrumi e fiori tipici della macchia mediterranea, con speziatura dolce, ben amalgamata e note finali di salvia tipiche del Verdicchio. Al palato è elegante, fine, ricco ed equilibrato. Piacevolmente morbido, fresco e lungo. E' uno di quei vini che oltre ad essere bevuti vanno anche “ascoltati”. Da gustare a tutto pasto con preparazioni importanti, meglio se di pesce, ma anche carni bianche e formaggi mediamente stagionati. L'Azienda si trova a 25Km dal mare Adriatico, a Barbara e da anni porta avanti un progetto di ricerca per esaltare i prodotti di questa grande terra, le Marche.

Meridia 2010 - Verdicchio di Matelica D.o.c.
BELISARIO – Matelica (MC)

 

Giallo paglierino con riflessi dorati, cristallino e consistente. La particolare scelta dell'epoca di raccolta e della lunga sosta in serbatoi di cemento vetrificato regalano un bouquet intenso e complesso. Frutta gialla matura, fiori della macchia mediterranea, agrumi, ma soprattutto elegante mineralità. Al palato entra netto e deciso, di corpo ed equilibrio. Le morbidezze sono sostenute, nonostante l'età, da una perfetta spalla acida. Insignito dei Tre Bicchieri dalla Guida Vini d'Italia 2014 del Gambero Rosso, si consiglia di gustarlo con Tempura di pesce e verdure. L'Azienda possiede 300 ha vitati ed è la più grande nell'ambito di produzione del Verdicchio di Matelica d.o.c. Tutti i vigneti, situati nell'Alta Valle Esina, sono coltivati direttamente e seguiti da quattro tecnici viticoli e si trovano vicini alla cantina dove quattro mastri cantinieri collaborano con l'enologo per ottenere vini di alta qualità.

Sotèria 2012 - Verdicchio dei Castelli di Jesi D.o.c.
VIGNA DEGLI ESTENSI – Roncitelli di Senigallia (AN)

Di un bel giallo paglierino quasi dorato, con riflessi verdi, brillante, di buona consistenza. L'olfatto è intenso e di buona complessità, soprattutto fruttato di frutta a polpa gialla, pesca e susina, con note floreali di fiori di campo e fieno e chiusura piacevolmente minerale. Il palato, ricco e deciso, esalta soprattutto gli aspetti morbidi dell'alcolicità e dei polialcoli. Chiusura piacevolmente amaricante. Per la particolare persistenza gustativa e per il corpo sostenuto si consiglia di gustarlo con grigliata mista di pesce alla maniera anconetana. L'azienda si trova sulle colline marchigiane a pochissimi km dal mare e nasce qualche anno addietro dalla passione per il mondo del vino di Stefano Bondanelli, geologo ferrarese che, dopo avere conseguito il titolo di sommelier AIS, si laurea anche in Viticoltura ed enologia.

 

_

______________________________________________________________________
www.verdicchioconeronews.it - info@verdicchioconeronews.it
Serra de' Conti (An) - Italia