Chi siamo Mission Contatti
_
 

 

Home

Primo piano

Degustati per voi

News 2015

I vignaioli del Conero

Eccellenze
gastronomiche

Storie marchigiane

Photogallery

Links

 

 

Visitare le Marche
Ospitalità
Enogastronomia
Il tempo e i luoghi

 


>>Visitare le Marche

Visitare le Marche

 

Le Marche, piccola regione dell’Italia centrale, sono una terra tutta da scoprire e vi stupiranno. Dalla montagna si scende verso il mare passando attraverso affascinanti colline; potrete così gustare il fascino di un paesaggio ampio, ondulato, sereno. Toccherete antichi borghi perfettamente conservati con rocche medievali, musei ricchi di storia, decine di teatri ottocenteschi. I segreti di queste popolazioni che vivono nella sobrietà e che amano la semplicità delle cose naturali li ritroverete nel cibo quotidiano: vini, olio d’oliva, pasta, formaggi, ottimo pesce, le mille eccellenze della enogastronomia! Verdicchio & Conero News giunto ormai al quarto anno di vita vuole aprire una pagina nuova per sviluppare il turismo enogastronomico e culturale nelle terre del Verdicchio e del Rosso Conero. Siamo pronti a promuovere e sostenere tutte le richieste che giungano da privati o da gruppi sia a livello nazionale che internazionale. Visite a produttori, degustazioni, presentazione della nostra migliore gastronomia, corsi brevi di cucina, conoscenza dei nostri oli d’oliva e dei pastifici di eccellenza, partecipazione ad eventi culturali, itinerari tra borghi medievali e musei. Offriamo pacchetti organizzati su particolari richieste, al di fuori dei consueti itinerari, al fine di far conoscere gli aspetti più veri del nostro territorio, dall’Appennino al mare attraverso le splendide colline. Per informazioni: info@verdicchioconeronews.it

La nuova Florida? Le Marche

John Williams è giunto dalla Pennsylvania con Catherine e i due figli nella nostra regione per una vacanza; si è innamorato della nostra terra, ha acquistato un casolare in collina con tanti ulivi e qui è rimasto. Ora ha raccontato la sua storia a AARP The Magazine (www.aarp.org) che ha indicato Le Marche come uno tra i cinque “paradisi” del mondo intero dove vivere in tranquillità la propria vita. Ha raccontato così la sua esperienza: “Le Marche hanno tutto, il mare e la montagna, le colline coperte di vigneti, teatri, opere architettoniche e pittoriche di grande valore, festival operistici all’aperto nella stagione estiva, buone strutture sanitarie, costo della vita non troppo elevato, ottima cucina”. Ed ha concluso la sua presentazione immaginando Le Marche come una nuova Florida. Nei mesi scorsi era stato scelto l’attore Dustin Hoffman per promuovere la nostra terra con i versi dell’Infinito di Giacomo Leopardi ed anche lui era rimasto affascinato dai nostri borghi medievali perfettamente ristrutturati, da Urbino perla del Rinascimento, dalle perfette geometrie dei campi accuratamente coltivati, dal mare di colline che scendono dal monte al mare. La nostra gente, lo sappiamo, è abituata da secoli a lavorare in silenzio, qui a volte sembra che si abbia voglia di risparmiare anche le parole, il carattere del marchigiano appare a volte severo ma in realtà nel rapporto quotidiano c’è una grande ricchezza di umanità, semplice e spontanea, generosa senza formalismi. Negli anni scorsi abbiamo già avuto un buon flusso di persone che hanno scelto di vivere nelle Marche provenendo dai paesi del Nord Europa, ora arriveranno anche gli americani? Che siano i benvenuti! La nostra gente generalmente non ama il brivido delle cose nuove, preferisce essere legata alla concretezza della vita quotidiana, ama il cibo fatto con le proprie mani, conserva gelosamente le piccole produzioni tradizionali … ma è sempre pronta ad aprire la porta della sua casa offrendo ospitalità.

----------------------------------------------------------------

Tokyo – Marche, linea diretta

Sono arrivati dopo l’estate: si aspettavano un tiepido inizio d’autunno ma hanno trovato ancora temperature elevate e giornate piene di sole. La linea diretta Tokyo – Marche, inaugurata negli anni scorsi, continua e il rapporto diventa sempre più familiare ed amichevole. Il gruppo, accompagnato dalla nostra collaboratrice Urala Oba, è composto da amanti della gastronomia e dei vini ai quali piace lavorare in cucina e imparare alcuni nostri piatti tipici: fare la sfoglia; preparare rigorosamente a mano tagliatelle e ravioli, orecchiette pugliesi e passatelli; imparare piatti nuovi come le olive ripiene all’ascolana o la pappa al pomodoro ed altro ancora. In passato hanno partecipato alla raccolta delle olive; questa volta, oltre alla immancabile visita a Portonovo con abbondante assaggio di mòscioli, sono andati nella zona di Acqualagna dove si sono attrezzati per salire in alto tra i boschi dell’Appennino per partecipare a una battuta di caccia al tartufo con i cani. E poi a sera, scendendo dai boschi, sedersi attorno a un tavolo, attendere un piatto di tagliatelle fumanti e vai a grattare tartufo! Non è questo l’italian style? Non è questa l’immagine vera della nostra terra che offre bellezze naturali e artistiche insieme ai tesori dell’enogastronomia? Provate a vivere giornate come queste e comprenderete immediatamente che il turismo del futuro è questo.

--------------------------------------------------------------

I "nuovi" marchigiani

Sono arrivati negli ultimi dieci anni dall'Inghilterra, dall'Olanda, dalla Germania e sono venuti a vivere nelle Marche. Sono entrati a far parte del nostro mondo, crescono le occasioni per conoscersi, si fanno nuove amicizie, portano innovazione. Ecco il loro racconto.

Thomas e Kirsten (Germania)
Nelle Marche siamo arrivati nel 1997 cercando il posto giusto per realizzare la nostra idea di una propria produzione vinicola in Italia. Alcuni amici ci avevano parlato delle Marche: andate a vedere, vi piaceranno di sicuro. Infatti qui ci è piaciuto fin dal primo momento. Perché ci troviamo bene? Ovviamente il paesaggio è stupendo: mare, monti e colline. Vita di spiaggia, agricoltura, tranquillità, ognuno può trovare quello che cerca. Dappertutto antiche cittadine piene di atmosfera e di storia, raro il kitsch turistico. A non finire le attività culturali, magari piccole ma di qualità e la gente partecipa nella creazione. Forse il segreto sta nell'elemento umano. Tutto sembra abbastanza visibile: le città sono piccole, le aziende locali sono a conduzione familiare, le dimensioni nell'agricoltura sono limitate. Al contrario è fortissimo il legame degli abitanti con la loro terra.
Si godono la bellezza e la qualità della vita nelle Marche e non sognano un paradiso altrove. Forse è per questo che capita di trovare persone aperte e disponibili che non di rado ti sorprendono pure con una vena poetica e filosofica. www.serrasanmartino.de

Pieter e Susanne (Olanda – Germania)
Lasciare il proprio paese è una vera sfida. Molti italiani l'hanno fatto negli anni Sessanta per cercare lavoro all'estero e dare un sostegno alle loro famiglie rimaste in patria. Noi avevamo una occupazione nel nostro paese, avevamo un lavoro interessante in società multinazionali. Ma siamo venuti in Italia perché ci piacciono tutte quelle cose di cui i marchigiani sono orgogliosi: ciò che è “nostrano”, dal cibo al paesaggio, dalla cultura al clima, nonché la gente. E per noi la cosa più bella, la più grande soddisfazione è poter lavorare noi due insieme, fianco a fianco, giorno dopo giorno e poter condividere la nostra ammirazione per le Marche con i numerosi internazionali che giungono qui al Borgo Belfiore. Sono ormai quattro anni che stiamo a Montefortino e continuiamo ad imparare e sperimentare con curiosità le differenze culturali nella vita quotidiana. Abbiamo conosciuto tante persone del posto, aperte e disponibili, pronte ad aiutarci per fare di questa avventura un successo. Venite a vedere con i vostri occhi che la sfida è valsa la pena. Noi non ci muoviamo di qui. www.belfiore-italia.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
_

______________________________________________________________________
www.verdicchioconeronews.it - info@verdicchioconeronews.it
Serra de' Conti (An) - Italia